Ginkgo – supporta la circolazione sanguigna e le prestazioni cerebrali

Dimenticatevi di dimenticare

In origine il ginkgo era un albero autoctono dei boschi montani dell’est e dell’ovest della Cina. Il suo impiego come pianta medicinale risale al secolo XI. Oggi il gingko è una delle piante più studiate. L’albero del ginkgo può raggiungere i 30-40 metri di altezza e può vivere fino a 100 anni. Anche da noi si trova sempre più di frequente in parchi e giardini. In fitoterapia usiamo le foglie di ginkgo. Contengono sostanze efficaci nel trattamento dei disturbi circolatori del cervello e nel decadimento delle prestazioni mentali – con sintomi come smemoratezza o mancanza di concentrazione.